" dettagli costruttivi"

cambiano i dettagli costruttivi al contorno per adattarsi alle geometrie delle strutture, mentre l'elemento deformabile, il cuore del nostro sistema, è sempre lo stesso ed è costituito da una coppia di bretelle. Queste "bretelle" sono di volta in volta ottimizzate in base alle caratteristiche della struttura esistente agendo sulla larghezza delle stesse e/o, come nel caso di RESILIO X, sul numero degli elementi. Il concetto su cui tutti i dispositivi che seguono si basano è lo sfruttamento, in caso di sisma, di spostamenti relativi fra i vari elementi che compongono una struttura. Cardine fondamentale perché ciò possa accadere è che si attivino questi spostamenti con la minima forza (attrito).

Seguono a titolo di esempio alcuni dei dispositivi finora realizzati ed installati.


RESILIO T

Soluzione dissipativa bidirezionale posto fra l'intradosso dei tegoli di copertura e l'architrave



RESILIO V

Soluzione dissipativa bidirezionale applicata lateralmente alle gambe dei tegoli 


RESILIO VL

dispositivo dissipativo a sostegno dei pannelli di tamponamento orizzontali applicato rigidamente sui pilastri 


RESILIO L

Dispositivo dissipativo a sostegno dei pannelli di tamponamento prefabbricati verticali applicato rigidamente agli architravi


RESILIO X

Croce dissipativa configurabile a seconda delle esigenze lavorando sulla larghezza delle bretelle e sul numero delle stesse. Maggiori informazioni al link: RESILIO X



STRATEGIE ANTISISMICHE